Milano è pronta per i ciclisti?

Certi segnali fanno pensare che Milano non sia proprio una città che può sostenere i ciclisti.

Prendiamo ad esempio la gestione dei lavori o altre attività che bloccano momentaneamente le piste ciclabili.

In altri paesi, ad es. Olanda, in questi casi la carreggiata per le automobili viene ristretta e creato uno spazio di sicurezza per i ciclisti.

Da noi succede invece che il ciclista sia semplicemente fatto confluire nella carreggiata, non solo annullando il motivo stesso di esistenza della pista ciclabile ma creando una situazione critica per ciclisti e automobilisti. In pratica una situazione ancora più pericolosa per il ciclista della strada senza pista ciclabile.

Mi chiedo quindi, Milano è pronta per i ciclisti?

20120530-223607.jpg

Annunci